Condividi:

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on whatsapp

La carne rossa fa davvero male? Come consumarla in modo sano.

L’AUTORE

Se sei un carnivoro convinto e non riesci a fare a meno di mangiare sempre la carne, c’è qualcosa che devi sapere…

Il consumo eccessivo di carne rossa è stato associato a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari e alcuni tipi di cancro, ma in realtà basterebbe consumarla con moderazione e fare scelte salutari di vita. Una dieta equilibrata che include una varietà di alimenti più ampi può di certo aiutare a mantenere una buona salute.

In questo articolo capirai step by step perché è pericoloso questo alimento per i suoi consumatori seriali.

PERCHÉ LA CARNE ROSSA FA PIÙ MALE DELLA CARNE BIANCA?

La carne rossa, in particolare quella non magra, tende ad essere più ricca di grassi saturi e colesterolo rispetto alla carne bianca, come il pollo o il pesce. Il consumo eccessivo di grassi saturi può di fatto aumentare il rischio di malattie cardiovascolari e altre condizioni come l’ipertensione. Inoltre, la cottura ad alte temperature può generare composti potenzialmente dannosi. Tuttavia, è importante notare che il modo in cui la carne viene preparata e il suo contributo complessivo alla dieta, sono fattori determinanti per la salute. Una dieta equilibrata e variegata rimane fondamentale.

CHE RELAZIONE C’È TRA LA CARNE ROSSA E I TUMORI?

Il consumo eccessivo di carne rossa è stato inoltre associato a un aumento del rischio di sviluppare alcuni tipi di tumori, in particolare il cancro del colon-retto. Questa associazione potrebbe essere legata alla presenza di composti come gli idrocarburi policiclici aromatici e le ammine eterocicliche, che si formano durante la cottura ad alte temperature della carne rossa. Inoltre, i grassi saturi presenti nella carne rossa possono contribuire all’infiammazione e al danno cellulare, aumentando il rischio di sviluppare tumori. È perciò importante sottolineare che il rischio dipende anche da altri fattori come: lo stile di vita complessivo, l’attività fisica e la genetica.

Per una dieta equilibrata, si consiglia di consumare maggiormente carne bianca, come pollo o pesce, rispetto alla carne rossa. La carne bianca tende infatti ad essere più magra e contiene meno grassi saturi rispetto alla carne rossa. Si raccomanda di limitare il consumo di carne rossa e di preferire tagli magri quando la si consuma. Le linee guida dietetiche suggeriscono di consumare carne rosso al massimo 1-2 volte alla settimana e di preferire porzioni più piccole, mentre la carne bianca può essere consumata con maggiore frequenza, mantenendo sempre un equilibrio complessivo nella dieta che includa anche una varietà di altri alimenti come frutta, verdura, cereali integrali e legumi.

Ecco riassunti alcuni punti importanti da considerare per un consumo sano di carne rossa:

1.Scegliere tagli magri: Optare per tagli di carne rossa magra può ridurre l’assunzione di grassi saturi, che sono associati a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari. Tagli come il filetto o la carne di manzo magra sono scelte migliori rispetto a tagli più grassi.

2.Limitare il consumo: Come già detto si consiglia di limitare il consumo di carne rossa a circa 1-2 volte alla settimana. Inoltre, è consigliabile ridurre le porzioni per mantenere un bilancio nutrizionale adeguato.

3.Varietà di preparazioni: Evitare di consumare carne rossa sempre nello stesso modo. Scegliere preparazioni più salutari come la grigliatura, la cottura al vapore o la cottura in forno anziché la frittura o la cottura ad alte temperature che possono generare composti potenzialmente dannosi.

4.Accompagnamenti sani: Abbinare la carne rossa a contorni salutari come verdure fresche o cotte al vapore e cereali integrali può contribuire a una dieta equilibrata e ridurre l’assunzione complessiva di calorie e grassi saturi

5.Considerare alternative: Esplorare alternative alla carne rossa come carne di pollo, tacchino, pesce, tofu o legumi può fornire proteine e altri nutrienti essenziali senza l’eccesso di grassi saturi associati alla carne rossa.

6.Consultare un professionista: Se hai preoccupazioni specifiche sulla tua dieta o sulla salute, è sempre consigliabile consultare un professionista della salute o un dietista registrato per ottenere consigli personalizzati e supporto.

 

Se desideri equilibrare al meglio la tua dieta e mangiare carne ed altri alimenti in modo salutare e bilanciato

saremo lieti di valutare insieme il percorso nutrizionale più adatto a te.

L’AUTORE

Articoli Correlati